Pasticceria

Come allestire la vetrina esterna del proprio punto vendita

Scritto da  | 

Che si tratti di una pasticceria o di una gelateria, la vetrina esterna è un fondamentale strumento di comunicazione per il punto vendita, un vero e proprio elemento attrattivo per tutti i clienti, abituali e non. É quindi molto importante saperla sfruttare per aumentare le visite in negozio e, in proporzione, anche le vendite. Ma come può essere sfruttata per attirare i clienti? Ecco alcuni consigli per renderla perfetta e attraente.

Selezionare bene l’offerta da mostrare

Al contrario di quello che si immagina, una vetrina piena di elementi potrebbe confondere i clienti e, cosa ancor più grave, non mette bene in luce quelli che sono i cavalli di battaglia del negozio. Come fare quindi una buona esposizione? Una regola “furba” può essere quella di inserire in vetrina i prodotti per cui il punto vendita è rinomato, spesso dei veri e propri evergreen che definiscono il livello di qualità dell’offerta generale. Non bisogna inserire troppi elementi di contorno e bisogna lasciare che siano i prodotti e la loro bellezza a “parlare” al pubblico.

La vetrina, una questione proporzioni

Dopo aver scelto i prodotti occorre capire come esporli per valorizzarli al meglio. L’obiettivo deve essere quello di riempire in maniera armoniosa lo spazio a nostra disposizione, in modo da guidare l’occhio del cliente. Giocare con le altezze, utilizzando alzate di varie dimensioni può essere un buon modo per non appiattire troppo l’aspetto della vetrina. Non tutti sanno che l’altezza ideale per esporre i prodotti più importanti è di 1,50 m. Inoltre, è importante sapere che l’occhio umano tende ad osservare sempre da sinistra verso destra, quindi è molto meglio inserire i prodotti principali di conseguenza. 

Non limitarsi a mostrare e basta

Ci sono piccoli accorgimenti che aiutano la vetrina esterna a rimanere impressa nella mente dei consumatori, come ad esempio quella di utilizzare i cartelli descrittivi per raccontare qualcosa in più sui prodotti: dalle materie prime alle procedure, dal sapore alle indicazioni di uso, fino ad arrivare alle occasioni di consumo. I cartellini espositivi sono una forte leva per comunicare tutto ciò che il solo prodotto non può dire.

Sfrutta le feste e le occasioni, anche quelle locali

Comprare un dolce è un buon modo di festeggiare, perché allora non suggerire questo concetto ai propri clienti attraverso un allestimento tematico della vetrina? Sfruttare le festività nazionali, come il Natale o San Valentino o anche quelle locali come la festa del Patrono, ci consente di avvicinarci di più alla clientela.

Racconta una storia in vetrina

Quando si pensa alla vetrina di una pasticceria, si pensa ad un piccolo angolo fantastico ricco di dolcezze, capace di far sognare e di distrarre. Ma per trasportare si può pensare di ricreare un mondo fantastico attraverso oggetti e sfondi che aiutano ad ambientare i prodotti per renderli protagonisti di una storia fantastica.

Questi sono i nostri consigli su come allestire al meglio la vetrina esterma del punto vendita. E voi, quali strategie mettete in atto per renderla attraente?

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle novità? Iscriviti alla nostra newsletter.








Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.