Gelateria

Alla scoperta dei frutti di bosco

Scritto da  | 

Sono mirtilli, lamponi, more ma non solo. Lasciatevi conquistare dai frutti di bosco. 

 

Alzi la mano chi non ha mai assaporato con un sorriso di soddisfazione la dolcezza di una torta ai lamponi o chi non è rimasto affascinato dai colori – brillanti e intensi, elegantissimi – di ribes e more su cabaret di pasticceria mignon, come gioielli incastonati in morbidi cuscini di crema chantilly. Nessuno, vero? 

 

È impossibile, infatti, resistere a queste golose perle colorate di bontà tutta naturale, immancabili tra gli ingredienti che fanno dell’alta pasticceria e della gelateria artigianale una soddisfazione per gli occhi e per il palato.  

 

Mirtilli, lamponi, fragoline, more sono i frutti di bosco più conosciuti, ma l’elenco potrebbe continuare e includerne molti di più. I frutti di bosco, infatti, hanno in comune non solo le loro proprietà organolettiche (il sapore e il profumo) ma soprattutto la provenienza: si tratta di alimenti vegetali cresciuti in ambienti umidi e boschivi, accomunati perciò dal loro habitat. Una caratteristica unica, che ne allarga varietà e tipologie esistenti. 

 

Dolce e salato 

Scelti soprattutto per i loro colori, fondamentali nelle sweet arts per donare eleganza e bellezza ad opere d’arte di dolcezza, i frutti di bosco sono altrettanto famosi per il sapore, un equilibrio perfetto tra acidulo e zuccherino, che può variare in base alla tipologia e al grado di maturazione di ogni bacca, e che li rende adatti sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate. Un esempio noto a tutti? La famosa cheesecake ai lamponi, che unisce la dolcezza delle famose bacche rubine e del biscotto al tocco salato e acuto del formaggio: un’armonia di sapori davvero unica.  

 

Vetrine di stagione 

Anche se reperibili durante tutto l’anno, il periodo di maturazione e raccolta dei frutti di bosco è compreso tra giugno e ottobre, con una concentrazione più alta durante i mesi estivi.  

 

Sfruttarli per le vostre creazioni di pasticceria e gelateria proprio in questi mesi vi permetterà non solo di offrire un prodotto più fresco e in linea con la stagione, ma soprattutto di celebrare l’arrivo dell’estate con vetrine ancora più attraenti, grazie alle irresistibili armonie cromatiche di ribes, more, mirtilli, lamponi. La varietà è davvero tanta… Non ponete limiti alla vostra fantasia!  

 

 

Gelateria, la freschezza dei gusti frutta… e non solo! 

Partiamo dalla gelateria e quindi dai “dolci da passeggio”, tra i preferiti dell’estate. Stando alle previsioni annunciate durante gli eventi di settorei frutti di bosco saranno tra i gusti più gettonati dai consumatori durante il 2020.  

 

Per un risultato eccellente, prediligete semilavorati e paste di frutta con un altissimo contenuto di frutta, ottime per sostituire la frutta nel gelato, ma anche per rinforzare il sapore qualora si utilizzi frutta fresca o surgelata; oppure utilizzate variegati con pezzi di frutta, per esaltare il sapore autentico del frutto originale e per donare al gelato un tocco piacevolmente croccante. I gelati conquisteranno, perciò, non solo per i colori ma, soprattutto, per il loro gusto ricco e intenso.  

Via libera, inoltre, alle sperimentazioni e ai nuovi mix di sapori, per creare ricette inedite e stupire i vostri clienti: viola, frutti di bosco e carota nera, ad esempio, è un abbinamento creativo e goloso, che unisce le proprietà benefiche di estratti vegetali alla dolcezza della frutta, il tutto arricchito da una piacevole e delicata nota floreale. 

 

 

Pasticceria: anche l’occhio vuole la sua parte 

Cosa sarebbe la pasticceria senza la bellezza delle sue creazioni? I frutti di bosco sono l’ingrediente perfetto per realizzare sfiziose opere d’arte di dolcezza arricchite da decorazioni raffinate ed eleganti. Il loro colore rosso scuro dai riflessi violacei è l’ideale per decorazioni in glassa, trasparenti o “a specchio”, per rendere torte e monoporzioni piccoli gioielli di bontà. 

 

Se invece preferite puntare sulla ricchezza dei frutti interi, irresistibile da ammirare e da gustare, sarà un piacere ancora più grande sperimentare l’utilizzo della frutta semicandita in sciroppo per farcire o decorare creazioni di pasticceria tradizionale e moderna: grazie alla canditura ed alla successiva conservazione in sciroppo, mantiene la freschezza del sapore, la morbidezza, il profumo intenso nonché i colori naturali e brillanti originali del frutto. 

 

Chiudiamo infine con un omaggio alla tradizione, dedicato a chi ama il famosissimo binomio pasta frolla e frutta. Con passate o confetture ai frutti di bosco, ai mirtilli, alle fragole o ancora ai lamponi è possibile farcire dolci da forno, come crostate o torte ripiene, arricchendole del gusto irresistibile dei frutti rossi. Un dolce intramontabile, per celebrare la bontà dei frutti rubini in ogni stagione.  

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle novità? Iscriviti alla nostra newsletter.








Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.